Castel Volturno. Luongo: “Non vogliamo vincere solo per noi”

Paolo Luongo, Pres. Castel Volturno
Paolo Luongo, Pres. Castel Volturno

Il Castel Volturno Calcio ha vissuto un’annata molto positiva, agguantando il campionato di Seconda Categoria, nonostante le varie difficoltà incontrate la scorsa stagione, e presentandosi ai nastri di partenza come una società ben preparata, sia dentro che fuori dal campo. Abbiamo contattato il Presidente Paolo Luongo, che ci ha rilasciato le proprie parole.

Presidente innanzitutto che 2017 si lascia alla spalle il Castel Volturno?

Tutto sommato è stato un anno molto positivo, con il campionato di Terza che ci ha visto arrivare secondi solo dietro all’Aversa ed i play off che ci hanno visto uscire solo ai tiri di rigore contro il Francolise. Poi in estate è arrivata ugualmente la Seconda Categoria, dove ci siamo presentati al meglio, tanto da conquistarci una posizione di vertice che ben ci fa sperare.

Per il prossimo anno invece cosa vi aspettate?

Il nostro obiettivo, otre che la nostra speranza, è quello di salire in Prima Categoria. Per noi sarebbe un vero trionfo perché la società attuale non ha mai raggiunto un simile livello; inoltre sarebbe un trionfo anche per l’intera città di Castel Volturno, che non assapora simili categorie da almeno una quindicina d’anni. Siamo consci che non sarà facile, perché il campionato è molto equilibrato, con 4/5 squadre che sono molto attrezzate; peccato solo per quel black out che ci ha fatto perdere qualche punto prezioso, altrimenti saremmo ancora più avanti.

Dopo lo splendido avvio cos’è successo in questo momento di “black out”?

Abbiamo risentito di qualche infortunio di troppo ed di qualche assenza di troppo, presentandoci non al meglio delle nostre forze. Purtroppo anche quest’anno siamo accompagnati da una serie troppo lunga di infortuni, gran parte legati al manto erboso del nostro campo, che tuttora versa in condizione non adeguate. Lo stiamo curando da tempo, con due persone (Bruno Petrella e Gerardo Formisano) che ci lavorano fisse tutti i giorni, cercando di renderlo il migliore possibile. Faremo il possibile per migliorarlo ulteriormente per il resto della stagione.

Per quanto riguarda il mercato invece cosa ci può dire?

Innanzitutto posso confermarvi che il nostro bomber Alessandro Diana è tornato al Villa Literno. Doveva restare con noi fino al termine della stagione perché era in prestito, però ha voluto salutarci in anticipo e la società non poteva non accettare la sua volontà. La sua assenza si è sentita, però siamo tornati prontamente sul mercato, assicurandoci le prestazione di Salvatore Mauriello e Mauro Ciardiello, due elementi di grande spessore. Abbiamo completato una rosa già forte di sua, in ogni reparto, e adesso proveremo a dire a nostra fino al termine.

Giuseppe Borrelli