V. Liburia. Cangiano: "Con la Rus pari meritato, spogliatoio unito"

N. Cangiano, D.s. Virtus Liburia
N. Cangiano, D.s. Virtus Liburia

Il pareggio fra le mura amiche con la corazzata della Rinascita Vico, ha ridato alla Virtus Liburia la giusta fiducia per iniziare il girone del ritorno nel migliore del modi. La salvezza diretta è lontana solamente sei lunghezze, un buon proposito per la compagine di patron Pezone. Comprensorio Casalnuovese e Puglianello sono avanti rispettivamente uno e due punti: la classifica dunque è abbordabile per lottare fino alla fine. L'anima della società è senza dubbio il direttore generale Nicola Cangiano, autore di un mercato fantastico, il quale continua nei suoi ideali per la buona riuscita del suo progetto. Ecco l'intervista completa al dg.

Sabato è arrivato un buon risultato contro una squadra importante: secondo lei, il pareggio è meritato?

Si, pareggio meritato. Guardando il complesso della partita potevamo anche vincerla ma con una bella squadra come quella della Rus Vico, il pari è buono.

Com'è l'atmosfera nello spogliatoio dopo il 2017 appena terminato?

Nello spogliatoio la mentalità è quella di affrontare tutte le partite come delle finali. Ci aspettano altre 14 partite importanti che per noi sono tutte finalissime. Come primo risultato dell'anno, guardando la nostra avversaria, abbiamo portato a casa un buon punto aspettando il recupero dei nuovi innesti che sicuramente ci daranno una mano.

Grande feeling con il tecnico Cottuno sia sul mercato che sul lavoro: ha rimpiazzato bene l'ex Di Santo?

Con mister Cottuno ci conosciamo da anni, oltretutto giocavamo anche insieme quindi il feeling c'è sempre stato dall'inzio. Una persona che conosce bene l'ambiente e che quindi era la persona adatta per sostituire Carlo che ha fatto benissimo da noi, il giusto continuo per dare la stessa struttura alla squadra, è stata la scelta giusta da fare. Lello Cottuno conosce già l'ambiente ed i calciatori ma soprattutto la categoria, quindi ci ha aiutato anche sul mercato con innesti giusti per colmare le nostre lacune.

Ufficio Stampa Virtus Liburia

Andrea Murolo