Maddalonese. Merola: "Contro la Puteolana sarà la partita della vita"

T. Merola, Maddalonese
T. Merola, Maddalonese

Tre sconfitte consecutive e l’eliminazione dalla Coppa Italia. I risultati non stanno dando ragione alla Maddalonese che si appresta ad ospitare sabato la Puteolana. La squadra proverà a superare il momento difficile con una grande prova corale e il capitano Tommaso Merola analizza con estrema lucidità il cammino fatto fin qui.

"Premesso che siamo una neopromossa e pensiamo solo ed esclusivamente a salvarci, le recenti battute d’arresto sono frutto di circostanze diverse. Col Casoria abbiamo perso meritatamente perché loro sono un gruppo collaudato e faranno benissimo anche negli anni successivi. Ad Afragola ce la siamo giocata fino a quando siamo rimasti ad uomini pari e poi loro hanno dimostrato la superiorità. Domenica a Ischia col Forio la prestazione è arrivata e abbiamo perso con l’unico tiro in porta che hanno fatto. Arbitraggio casalingo, espulsione di Pucino letteralmente inventata, rigore netto su Monaco Di Monaco non fischiato e poi non dimentichiamoci che il girone di ritorno è tutt’altro campionato rispetto all’andata. Di questo ne siamo consapevoli e ora ci dobbiamo rialzare".

Contro i flegrei assenti Monaco Di Monaco, Bonavolontà, Pucino e Gracco squalificati. L'estremo difensore non vuol sentir parlare di assenze: "Chi andrà in campo non farà rimpiangere i compagni. Abbiamo sempre dato tutti il massimo e continueremo a farlo. Credo che entro due settimane torneremo ad essere quelli di un mese e mezzo fa".

Si prevede il pubblico delle grandi occasioni con folta rappresentanza ospite: "Con la serie A ferma – continua Merola – vedremo un ‘Cappuccini’ bello pieno. C’è bisogno del sostegno del nostro pubblico e sono certo che non faranno mancare il loro incitamento. La Puteolana? Ha giocatori fortissimi, uno su tutti Pasquale Carotenuto che fa reparto da solo. Pericolosissimi su calci piazzati, tanti rigori a favore avuti e 150 tifosi al seguito. Sarà una gran bella sfida che considero per noi la partita della vita. Abbiamo bisogno di un risultato positivo per ripartire, per far rialzare il morale e quella di sabato è l’occasione giusta”.

 

 

 

Ufficio Stampa Maddalonese

La Redazione