Gladiator-V. Liburia 1-1. Rimonta nerazzurra con ospiti in 10 uomini

R. Majella, Gladiator
R. Majella, Gladiator

CURTI - Allo stadio "Comunale" di Curti è terminata con un pareggio la sfida che ha visto di fronte Gladiator e Virtus Liburia. Una partita molto nervosa dove è prevalso il desiderio di vincere, un desiderio purtroppo che è ancora rinviato in quanto entrambe le società mancano all'appuntamento con la vittoria da troppo tempo.La gara parte subito con gli ospiti propositivi con Angelino e Francese, il mister Cottuno li ha lanciati per la prima volta da titolari. Gli attacchi neroverdi continuano ad essere insistenti, tant'è che ci pensa proprio il nuovo acquisto Francese, al minuto 21, a portare in vantaggio la Virtus Liburia. L'assist da punizione arriva da Angelino, ma complice è la dormita della difesa del Gladiator. Tra i padroni di casa è Majella a rendersi pericoloso, tuttavia l'occasione più clamorosa è di Picozzi che spreca al tramonto del primo tempo.

Smorfia per la compagine del patron Pezone: Tirozzi, per infortunio, abbandona il campo al posto di Iannotti direttamente nello spogliatoio. Le cose si complicano quando Cesarone, per somma di ammonizioni, si fa espellere dal signor Pepe: non è la prima volta che il difensore lascia i suoi in inferiorità numerica. Gli attacchi dei neroazzurri iniziano ad aumentare d'intensità ed ad impegnare l'estremo Granata. Al 66' è calcio di rigore per il Gladiator sotto le proteste: un fallo di mano di Iannotti ha decretato la decisione. Picozzi sul dischetto, si fa ipnotizzare dal para rigori Raffaele Granata ancora una volta straordinario e decisivo. La Virtus Liburia non riesce a reggere l'uomo in meno: a quindici minuti dal termine arriva infatti il pareggio dei padroni di casa con Majella che, di testa, riesce a sfuttare l'assist di Errico. Nei minuti finali espulso anche il tecnico neroverde Lello Cottuno. Termina così una partita che sicuramente la Virtus Liburia ha giocato a viso aperto andando vicino alla vittoria. Sono nove i pareggi, ma le note restano comunque positive: dopo la Rus Vico, è stata fermata un'altra equipe che lotta per un posto play-off. Può ritenersi soddisfatta la brigata neroverde anche se la vittoria manca da troppo tempo.

Ufficio Stampa Virtus Liburia

TABELLINO

GLADIATOR 1-1 VIRTUS LIBURIA

GLADIATOR: Ciontoli, Buonanno (98) (72' Iodice) (98), Botta, Desiato, Silvestro, Scippa, Picozzi, Gelotto, Errico (00) (62' Fusco) (00), Lombardi (00), Majella. A disposizione: Ruggiero, Valentino, Gallo, Ragozzino, Iodice, Aprea. Allenatore: Motta

ViRTUS LIBURIA: Granata, Cesarone, Capasso (00), Di Finizio (99), Raimondo, D'Agostino (62' De Martino) (00), Maisto (99) (62' Pellegrino), Barbato, Francese, Tirozzi (45' Iannotti), Angelino (52' Davide) (00). Allenatore: Cottuno. A disposizione: Di Fiore, Maione, Cristiano, De Martino. 

Arbitro: Alfonso Pepe da Nocera Inferiore

Assistenti: Carlo Barletta ed Andrea Mallardo da Napoli

Marcatori: 21' Francese, 74' Majella

Ammoniti: Maisto, Gelotto, Granata, Gallo, Iannotti, Pellegrino, Cristiano

Espulsi: Cesarone per somma di ammonizioni al 51'; allontanato il tecnico Lello Cottuno

Note: Picozzi si fa respingere un calcio di rigore da Granata al minuto 66'

Andrea Murolo