Calciomercato LIVE

Aquile Rosanero CE. Di Pippo: "Felice per la Promozione ma ora..."

Le Aquile Rosanero Caserta
Le Aquile Rosanero Caserta

Le Aquile sono state ammesse al campionato di Promozione per la stagione 2018/2019, ieri l'ufficialità con l'assegnazione del girone di appartenenza (Girone A); grande gioia per la società, lo staff tecnico e i calciatori che, seppur certi di questa decisione, attendevano l'ufficialità con ansia.

L'ammissione al prossimo campionato di Promozione era nell'aria ma, allo stesso tempo, senza l'ufficialità, si poteva fare poco in fase di mercato. Il neo presidente Federico Di Pippo ha affermato: "Felicissimo per questa tanto agognata Promozione, il frastorno per la gioia però è rimpiazzato dalla voglia di recuperare il tempo perso al fine di organizzare al meglio tutto per l’inizio imminente del campionato. Finalmente ci scongeliamo!", lasciando intendere che il colpo De Matteo e i vari rinnovi arrivati fino a questo momento non sono altro che la punta dell'iceberg di quanto la società vorrebbe fare, ovviamente i tempi sono abbastanza risicati ma nulla è perduto.

Tanta gioia anche nelle parole di mister Paradiso: "L’aver raggiunto la Promozione è qualcosa di impensabile se girandoci indietro guardiamo a dove eravamo tre anni fa. Siamo la dimostrazione che portando avanti una certa idea di fare calcio basata sulla forza del gruppo aldilà dei singoli, sulla creazione di una vera e propria famiglia dove tutti fanno la loro parte si possono ottenere dei risultati sportivi importanti".  

Non dimentichiamo che il progetto Aquile nasce da una chiacchierata tra Luigi Garritano, Elio Pontillo, Salvatore Palma e Luigi Mazzarella, che ormai 4 stagioni fa decisero di iscrivere una squadra amatoriale a un campionato Dilettantistico, e in 4 anni si è passati dalla terza Categoria alla Promozione e "senza passare dal via": si perché la citazione con il simpatico gioco da tavolo che spopolava negli anni '90 lascia intendere quante difficoltà economiche e non la squadra Rosanero ha dovuto affrontare. In questo momento c'è una nuova società, che promette un futuro roseo, che sta lavorando bene. La famiglia Aquile si è ingrandita ed ha grandi traguardi oggi più di ieri ma meno di domani, perché l'esempio delle Aquile è palese: il futuro lo scriviamo noi, non è deciso e dal nulla si può diventare qualcuno, e le AQUILE SONO AFFAMATE DI VITTORIE.

Ufficio Stampa Aquile Rosanero Caserta

Luigi Gaspare Garritano

La Redazione