Il Cellole Calcio prepara l’under 18 con un nuovo mister in panchina

Mister Luigi Strina, U18 Cellole Calcio
Mister Luigi Strina, U18 Cellole Calcio

La stagione 2018/2019 rivedrà in campo la formazione Under 18 (Juniores Regionale) del Cellole Calcio, dopo l’assenza delle ultime stagioni. La società domiziana ha provata anche ad ampliare il proprio raggio d’azione, unendo sotto un unico vessillo sia la prima squadra che la scuola calcio cellolese; le due realtà infatti sono del tutto autonome e tali sarebbero rimaste anche dopo la fusione, con la possibilità di far crescere i giovani e lanciarli successivamente nella formazione over. Purtroppo l’intento non è andato a buon fine, lasciando le cose così come si sono viste l’anno scorso.

Ciò nonostante il Cellole ha dato vita alla propria squadra giovanile (la Juniores appunto) per poter avere un minimo di ricambio generazionale negli anni futuri. Per creare un organico adeguato al campionato, lasciando una porta aperta a tutti, la società ha dato vita ad una serie di stage, iniziati nella giornata di giovedì 9 agosto. Tutti i ragazzi saranno visionati dal nuovo allenatore, Mister Luigi Strina.

Strina ha vissuto le ultime due stagioni nelle file della Vis Carano Calcio, dove ha guidato la formazione della categoria allievi. Queste le sue prime parole: “Ringrazio vivamente la squadra che lascio per quanto vissuto insieme alla guida degli allievi, con eccellenti risultati, tra cui una vittoria del campionato il primo anno ed un terzo posto la passata stagione. Adesso mi accingo ad affrontare questa nuova esperienza con grande entusiasmo, carico di motivazioni e nuovi stimoli. Cercherò di costruire un gruppo di ragazzi eccezionali, pronti e compatti per portare più in alto possibile i colori rossoblù”.

Per quanto riguarda la squadra maggiore, il comunicato della federazione sulle squadre ammesse al campionato di Promozione, ha ufficializzato la partecipazione del Cellole Calcio alla prossima Prima Categoria. Le possibilità di disputare la categoria superiori c’erano tutte ma la società ha preferito non richiedere alcune ripescaggio per provare a vincere il torneo sul campo, allestendo nel frattempo un parco giovani che possa poi cimentarsi ad alti palcoscenici.

Giuseppe Borrelli

Leggi altre notizie:CELLOLE