Del Prete: "Visioniamo insieme le immagini per capire l'accaduto"

Il Pres. F. Del Prete, Mondragone
Il Pres. F. Del Prete, Mondragone

Continua la querelle legata a quanto accaduto ieri nell'intervallo del match tra Frattamaggiore e Mondragone: ricordiamo che gli ospiti, dopo quanto successo negli spogliatoi, si sono rifiutati di ritornare in campo per disputare il secondo tempo. 

Vi avevamo già documentato nella serata di ieri le prime reazioni delle due società (CLICCA QUI). Il Mondragone ha poi emesso, nella tarda serata di ieri, un ulteriore comunicato tramite la propria pagina Facebook:

La società dell’ASD MONDRAGONE CALCIO si dichiara estremamente rammaricata per quanto accaduto oggi allo Ianniello. I calciatori scossi e turbati hanno lasciato l’impianto di gioco decidendo durante l’intervallo di non rientrare in campo. 

Le parole del presidente granata Fabio Del Prete: "I ragazzi mi hanno riferito quanto successo durante l’intervallo, stavo in tribuna. Quando sono sceso le due squadre stavano negli spogliatoi. Oggi viviamo una bruttissima pagina di sport. Ho appreso dal capitano e dalla squadra della paura di scendere in campo. Mi spiace per lo sport, facciamo tanti sacrifici e per l’accoglienza. Queste cose non fanno bene a nessuno. Quanto successo oggi non si sposa con la nostra filosofia di sport".

Il capitano Carlo Colella ha messo nero su bianco consegnando all’arbitro il reclamo scritto motivando la decisione del mancato ingresso nel rettangolo di gioco: "La squadra ASD MONDRAGONE si rifiuta di scendere in campo perché durante l’intervallo siamo stati aggrediti da staff, dirigenti e calciatori. Assurdo che ci attendevano fuori dagli spogliatoi durante l’intervallo 50 persone non in distinta minacciandoci e aggredendoci con calci e pugni. Noi giocatori abbiamo avuto paura di continuare la gara per la tutela della nostra integrità fisica. I giocatori Cioce e Mazzone hanno subito forti contusioni in seguito all’aggressione con calci e pugni".

Oggi pomeriggio è arrivato il messaggio distensivo da parte del presidente granata Del Prete che, sempre via social, invita il presidente del Frattamaggiore D'Errico a visionare insieme e con la massima serenità le immagini in modo da poter capire l'accaduto ed individuarne i responsabili. Queste le parole del numero uno del Mondragone:

"A seguito dei fatti accaduti allo scadere del primo tempo nello spazio antistante gli spogliatoi, della gara Frattese vs Mondragone, il sottoscritto Fabio Del Prete in qualità di Presidente della Asd Mondragone, sentite le dichiarazioni pubbliche rese dal Presidente della Frattese su vari organi di stampa e televisivi, invita lo stesso alla visione delle registrazioni menzionate, al fine di portare alla luce la verità su quanto realmente accaduto.Resto in attesa della disponibilità del Presidente Rocco D'Errico per visionare insieme, con serenità e sportività, le immagini dall'impianto di videosorveglianza dello stadio.Il sottoscritto si assume tutte le responsabilità inerenti eventuali atti antisportivi tenuti dai propri tesserati.Invito pubblicamente il Presidente D'Errico a fare lo stesso per portare alla luce il reale svolgimento dei fatti e ridare dignità al gioco del calcio".

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:MONDRAGONE FRATTAMAGGIORE CALCIO