R. Alvignanese. Perretta: "Entusiasmo alle stelle: fiera dei ragazzi"

La vicepr. Perretta al centro del gruppo
La vicepr. Perretta al centro del gruppo

La Rinascita Alvignanese, reduce da due vittorie consecutive delle quali l'ultima contro la Virtus Gioiese seconda il classifica, vive un ottimo momenti di forma: la compagine del presidente Ponticorvo è ora al terzo posto in classifica ed è attesa dal big-match sul campo della capolista New Cales. Per parlare del prossimo match e del momento della squadra abbiamo raggiunto la vice-presidente Maria Perretta.

Maria, quanto entusiasmo c'è nell'ambiente dopo la vittoria contro la Virtus Gioiese ed in vista del match contro il New Cales?

L'entusiasmo c'è, è tanto ma non dobbiamo e non possiamo farci distrarre. La vittoria di domenica per noi ha un valore immenso perché ci da la dimensione dei passi avanti fatti fino ad oggi. Il New Cales è forte, è una squadra molto coesa e sappiamo che non sarà facile fare risultato in casa loro ma noi siamo consapevoli della nostra forza e giocheremo per ottenere il massimo risultato. Da qui alla fine ci aspettano cinque finali, quindi piedi ben piantati a terra e concentrazione massima.

Siete terzi al momento: pensate di poter consolidare la posizione o aspirate a migliorarla da qui alla fine?

Vogliamo anzitutto consolidare la terza posizione: per noi sarebbe un ottimo traguardo. Conosciamo la forza della Virtus Gioiese ma credo che non sia impossibile arrivare secondi: se domenica dovessimo ottenere un risultato positivo allora potremmo seriamente pensare di scalare una ulteriore posizione in classifica.

La posizione attuale rispecchia le aspettative di inizio stagione?

Siamo partiti con l'obiettivo di arrivare nei play-off perché sapevamo di avere una rosa competitiva. L'impegno, la dedizione ed il sacrificio di allenatore e calciatori ci hanno consentito di essere dove siamo. Ora dobbiamo compiere solo un ultimo sforzo per non sciupare quanto di buono fatto.

Sei una donna alla vicepresidenza di una squadra di calcio maschile: sono più le difficoltà o le soddisfazioni?

Il mio ruolo è molto bello, lo è stato dall'inizio e sono sicura lo sarà ancora. Direi che è tutto bello dalle emozioni al lavoro che svolgo: è tutto così stimolante che anche le difficoltà rappresentano uno sprone a fare sempre meglio invece che un motivo per abbattersi. Credo che la cosa più difficile sia gestire i momenti di scoramento, quelli nei quali le cose non vanno come vorremmo: in quei casi ci vuole il doppio dell'impegno ma non si molla comunque mai. Sono davvero fiera dell'esperienza che sto facendo e del mio gruppo. 

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:RINASCITA ALVIGNANESE