La Virtus Goti chiude battendo il Vitulazio ma i play-off sfumano

Crispino e Iodice, Virtus Goti
Crispino e Iodice, Virtus Goti

Nell'ultima giornata di campionato allo "Ievoli" si sfidano la Virtus Goti e il Vitulazio di mister Telemaco Russo, dell'ex capitano biancorosso Laezza e di Vincenzo Russo, attaccante goto quando sulla panchina saticulana sedeva mister Facchino.

I Goti hanno pochissime possibilità di rientrare nei play-off: oltre a vincere, infatti, dovrebbero sperare in un passo falso del Villa Literno e del Casalnuovo ma, nonostante ciò, i ragazzi di mister Del Prete scendono in campo con la stessa voglia di fare e quel pizzico di caparbietà che li ha contraddistinti per tutto il campionato. 

Prima del fischio d'inizio della partita è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime del terremoto de L'Aquila di 10 anni fa. Un primo tempo  privo di occasioni goal: le due squadre si studiano a vicenda cercando la palla che possa sbloccare il match. L'unica azione saliente è un calcio di punizione al 29' dal limite dell'area di capitan Capasso che va di poco al di sopra della traversa.Il primo tempo termina 0-0.

Nella ripresa Parente esce e da spazio a Orefice; il Vitulazio si fa vedere dalle parti di Stanzione con Basilicata che, a tu per tu con il portiere, inciampa tra i propri piedi. Dopo sette minuti ci prova De Lucia a gonfiare la rete ma si imbatte sul muro chiamato Stanzione. Al 63' Crispino, per lui sette goal stagionali, porta i goti in vantaggio approfittando di un rimpallo su Viscusi. Al 69' il Vitulazio pareggia grazie ad un goal di testa di Russo, goal dell'ex per lui. Passano 5' e Larucci in velocità cerca il goal ma la sfera finisce in calcio d'angolo. A pochi minuti dalla fine un eurogoal di Iodice, con un bel sinistro al volo servito da Capasso, buca la rete ospite e porta la sua squadra a chiudere il campionato a quota 51, detenendo la miglior difesa del torneo.

Nonostante la vittoria la Virtus Goti non riesce a qualificarsi per i play-off, ma termina il campionato a testa alta dopo aver lottato per 30 partite.

Costanza Rivetti

Leggi altre notizie:VIRTUS GOTI 97