V. Gioiese. Falato: "Col Faicchio senza fare calcoli, sarebbe dannoso"

G. Falato, Virtus Gioiese
G. Falato, Virtus Gioiese

La Virtus Gioiese si appresta a disputare i play-off per il quinto anno di fila, a testimonianza dell'ottimo lavoro fatto nel corso dell'ultimo lustro dalla dirigenza. I ragazzi di mister Ferrucci affronteranno domenica in finale la Polisportiva Faicchio: a parlarci delle sensazioni nell'ambiente della compagine casertana è l'esperto Gianluca Falato.

Gianluca cosa si prova nell'attesa di una gara così importante come quella di domenica contro il Faicchio?

Sebbene non sia la mia prima finale direi che le sensazioni sono simili a quelle della prima volta. Il turno di riposo ci ha fatto bene: abbiamo recuperato, pur continuando ad allenarci, energie fisiche e mentali e siamo pronti per la partita. E' vero, il Faicchio lo abbiamo battuto in campionato ma si tratta di una squadra molto forte che ci ha sempre dato filo da torcere. Il margine di errore nella partita deve essere molto basso perché si tratta sempre di una finale e le finali sono gare a se.

Arrivare in finale come seconda della stagione regolare vi da il vantaggio del doppio risultato: può condizionare la vostra prestazione?

Non stiamo pensando, e non dobbiamo farlo per niente, al doppio risultato. Vogliamo vincere perché sappiamo che fare troppi calcoli potrebbe essere deleterio per noi. Direi che un altro vantaggio sarà quello di giocare sul nostro campo che potrebbe essere penalizzante per una compagine come il Faicchio, molto tecnica e abituata a giocare sul sintetico.

A prescindere dal risultato della finale, come giudichi la tua stagione e stai già pensando al futuro?

La stagione è positiva: ho avuto la fortuna di approdare in una società sana e fatta di brave persone, cosa rara oggi nel mondo del calcio. Per quanto riguarda il futuro non ci ho ancora pensato: potrei decidere di dedicarmi ai giovani visto che nel mio paese, Castelvenere, abbiamo creato una scuola calcio e mi piacerebbe insegnare questo sport bellissimo ai più piccoli.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:VIRTUS GIOIESE