Moreno Zebi, ecco il diesse: "Voglio un Novara meno borghese" - I AM CALCIO CASERTA

Moreno Zebi, ecco il diesse: "Voglio un Novara meno borghese"

Il diesse azzurro Zebi
Il diesse azzurro Zebi
NovaraSerie C Girone A

Terzo in ordine di intervento nel giorno della presentazione di Banchieri è il nuovo direttore sportivo del Novara, Moreno Zebi, già collaboratore di Carlo Alberto Ludi nella scorsa stagione.

Ecco le prime parole di Zebi, che si introduce così: "Per me è un'immensa soddisfazione avere questo ruolo, ringrazio la società per avermi scelto e mi impegnerò sempre al 100% per ricoprire questo incarico importante ed appassionante. Ringrazio e ringrazierò sempre Charlie Ludi perché mi ha portato in un club molto considerato nel mondo del calcio anche se in questo preciso momento storico passa un messaggio diverso. Novara rappresenta qualcosa d'importante e rappresentarlo da un punto di vista tecnico è bellissimo. So di avere in mano una cartuccia, me la voglio giocare al meglio e farò di tutto per farcela".

" Riguardo al nostro lavoro, se prendiamo Banchieri e perdiamo le partite saremo dei coglioni, ma sarebbe lo stesso con l'ingaggio di Sarri. Se otterremo i risultati sul campo riusciremo a ricreare entusiasmo e avremo fatto un buon lavoro. Nello staff avremo figure professionali che già c'erano e altre che aggiungeremo. Se mi consentite vi comunicheremo lo staff nel momento in cui avremo completato. Max Guidetti sarà un collaboratore o sarà vice, ora vedremo. Sardini sarà ancora il preparatore dei portieri. Ridimensionamento in casa Novara? Più che ridimensionare la parola giusta è contestualizzare. Bisogna essere pronti a sacrificarsi, prendere giocatori funzionali a quel che bisogna fare, bisogna fare gli acquisti in base al tipo di campionato che si pensa di fare".

Rivolgiamo due domande al diesse:

- Smaltire i giocatori in esubero sarà il compito più difficile dell'estate azzurra? Può essere un vantaggio il fatto che una squadra come quella dell'anno scorso, con giocatori importanti e partita per competere al vertice abbia vinto la miseria di 11 gare su 37 arrivando nona? La delusione che si è creata potrebbe portare meno aspettative e farvi affrontare con più leggerezza le gare.

La risposta di Moreno Zebi: "La parte delle cessioni è sempre la parte più difficile; si devono incastrare fattori tecnici ed economici, vanno trovati sempre i punti di caduta. Qualsiasi professionista  credo le darebbe la stessa risposta. Il mercato è complesso, ma qui voglio aprire una parentesi. Le valutazioni che faremo saranno solo di natura tecnica, non abbiamo nessuna preclusione contro alcun atleta. Il percorso dell'anno scorso mi fa sentire responsabile alla pari con Charlie, ho condiviso le sue scelte, ci abbiamo ragionato sempre insieme. Le decisioni alla fine erano le sue ma erano ampiamente condivise e non mi defilo assolutamente dalle responsabilità dell'anno scorso, sicuramente una stagione deludente. I tifosi? Magari potremo essere pochi all'inizio dell'anno, anche se spero di no, ma speriamo di mostrare un calcio diverso e di portare i tifosi dalla nostra parte vincendo le partite, magari soprattutto quelle in casa, vero tallone d'Achille. Vogliamo un Novara meno borghese e più di lotta. Sono un folle, voglio portare giocatori che abbiano precise caratteristiche che possono fare la differenza in rosa. Guardate che la nostra rosa è forte, non sono convinto però che la squadra possa essere performante in questa C oggi, va cambiata. Cerco ragazzi che a Novara vogliono venire di corsa, con la valigia pronta appena li chiamo per venire ad allenarsi con voglia e fame ed essere qui davanti a Novarello alle 7 di mattina. Il vantaggio rispetto all'anno scorso è che sappiamo al 100% di essere un club di C, e come club di C opereremo. Non è affatto poco, l'incertezza l'anno scorso non ha aiutato anche in fase di creazione della squadra".

Sull'inizio della prossima stagione: "Il ritiro? A Novarello, sfruttiamo il nostro centro. Dal 15 test e visite mediche, poi indicativamente dal 18 partirà il ritiro vero e proprio".

Stefano Calabrese

Leggi altre notizie:NOVARA Serie C Girone A