Gilardino: “Sarà una Pro giovane che vorrà conquistare i tifosi" - I AM CALCIO CASERTA

Gilardino: “Sarà una Pro giovane che vorrà conquistare i tifosi"

Si presenta il Gila
Si presenta il Gila
VercelliSerie C

Alberto Gilardino è ufficialmente il nuovo allenatore della Pro Vercelli, le sue prime parole dopo l’incarico affidatogli: “Sono subito rimasto colpito dal direttore Varini, schietto e limpido e con il quale si è creato un buon rapporto, la sua figura ha determinato il mio sì. Stesso discorso per quanto riguarda il presidente, mi ha confermato quello che sapete un po’ tutti.

Per me Vercelli è un’opportunità importante, la Pro è una società blasonata ed è giusto per la mia carriera fare un passo alla volta. Non vedo l’ora di iniziare, a parlare deve essere il campo. Non entro nella questione societaria, dovremo essere bravi a costruire una formazione giovane con una certa identità e con cultura del lavoro; sarà una squadra giovane ma serve qualche elemento di esperienza perché è giusto averli in C.

Troveremo avversari esperti come Tavano, Maccarone e Mammarella, sono squadre create in maniera diversa dalla nostra. I tifosi devono avere la consapevolezza che saremo una formazione giovane che deve sopperire alla mancanza di esperienza con grinta e sudore, i tifosi della Pro chiedono questo come ben mi ricordo da quando venivo negli anni 90 a vedere le partite delle bianche casacche con mio padre.

Anche in questa categoria la differenza la fanno i dettagli, non bisogna dare nulla per scontato. Non posso promettere le vittorie ma che lotteremo su ogni pallone quello sì; non ho un modello particolare di allenatore, ne ho avuti tanti e da ognuno di loro ho imparato qualcosa; nel calcio c’è poca pazienza con gli allenatori? Dipende, Sarri ad Empoli ha avuto un inizio difficile, Giampaolo ha vissuto stagioni difficili e ora è al Milan, se uno ha qualità prima o poi arriva a certi livelli.

Dobbiamo far avvicinare la gente con le prestazioni allo stadio, qui a Vercelli si respira un’aria particolare, sarà il passato glorioso e gli scudetti vinti, l’obbiettivo è la salvezza, poi vedremo”.

Marco Dho

Leggi altre notizie:PRO VERCELLI Serie C