Bitonto-Gladiator 2-0: nerazzurri belli ma senza punti in Puglia - I AM CALCIO CASERTA

Bitonto-Gladiator 2-0: nerazzurri belli ma senza punti in Puglia

Il Gladiator
Il Gladiator
CasertaSerie D Girone H

Un Gladiator combattivo soccombe con il punteggio di 2-0 nella tana del Bitonto. Nello stadio “Città degli Ulivi” della località pugliese, i neroazzurri dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice subiscono la prima sconfitta in campionato contro una squadra che punta ai vertici della classifica. Enorme è il rammarico perché i neroazzurri hanno un approccio molto positivo alla gara e creano alcune chance importanti, senza però concretizzare. Molto più sornioni i padroni di casa che mettono a proprio favore la contesa con un calcio di rigore al quarto d’ora. Nella ripresa i sammaritani ci provano ma non arriva il goal, così i neroverdi chiudono il match nei minuti di recupero. C’è la prestazione, manca la finalizzazione, ma resta la consapevolezza di aver tenuto testa ad una delle big del girone. Ora Di Pietro & soci sono chiamati alla riscossa domenica prossima contro la Fidelis Andria. 

PRIMO TEMPO. Impatto deciso del Gladiator che costruisce subito un contropiede velocissimo davanti ai 70 tifosi provenienti da Santa Maria Capua Vetere. Di Paola viene lanciato in area ma perde l'attimo giusto ed avviene il recupero di Montrone (3'). Ancora l’esterno offensivo numero 10 va come un treno sulla fascia sinistra, passaggio rasoterra al centro per Di Finizio che trova la respinta con i piedi di Zinfollino: l'arbitro ferma il gioco per fuorigioco del numero 7 e sfuma la chance (7'). Da una situazione di possibile vantaggio i neroazzurri vengono colpiti nel momento migliore. L’arbitro infatti assegna calcio di rigore per scivolata fallosa di Vitiello su Piarulli (il terzo in due gare di campionato contro il team neroazzurro). Dagli undici metri Patierno spiazza Zagari e trasforma il penalty (14’). La replica sammaritana avviene con la punizione di Di Paola che calcia alto (24'), a cui segue il tiro a giro di Turitto che termina a lato (27'). Schema su punizione del Gladiator al 31’. Di Paola libera al tiro Di Pietro che trova la respinta con i piedi di Zinfollino. Ancora una volta l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Nel finale di tempo un’occasionissima per parte. Piarulli mette al centro per Patierno che allarga il gioco: in pratica un rigore in movimento e la palla esce a lato (34'). Capovolgimento di fronte e sammaritani pericolosi. Del Sorbo lancia al limite dell'area Di Paola che si accentra, si coordina e sfiora la traversa con un tiro a giro (37'). Ultima emozione di tempo è la punizione di Vitiello che Zinfollino non blocca ma nessun calciatore del Gladiator riesce ad intervenire (44'). Si torna all’intervallo così sul punteggio di 1-0 per il Bitonto.

SECONDO TEMPO. Ad inizio ripresa il Bitonto entra con maggiore verve e serve un Zagari reattivo per frenare l’impeto pugliese. Gran parata in tuffo del promettente portiere ex Benevento sul bolide da fuori di Biason. Sul successivo calcio d'angolo, Lattanzio non arriva di un soffio sulla sponda di Montrone (49'). Si ripete il duello un minuto dopo. Ancora una volta Zagari vola a deviare in angolo il tiro di Biason (50'). Al 62’ gioco fermo per qualche minuto per un malore occorso a Vitiello. Il centrocampista perde i sensi per un pugno subito all’altezza dell’occhio da un difensore avversario ed i medici corrono in campo a soccorrerlo. Qualche minuto di apprensione, poi il giocatore si rialza prontamente e riceve gli applausi da parte di tutto lo stadio bitontino. Un bellissimo gesto di fair-play dei tifosi locali insieme a quelli sammaritani, che vorremmo vedere più spesso sui campi di calcio. Vitiello è stordito ed ha un taglio profondo all’altezza dell’occhio per cui preferisce uscire: al suo posto entra Pesce. Il gioco prosegue ed al 68’ Turitto lambisce la traversa con un colpo da fuori. Al limite dell'area proprio il nuovo entrato Pesce supera con una finta un avversario e calcia di sinistro. Zinfollino para a terra (73'). Dall’altra parte è ancora super Zagari: con un balzo felino il giovane portiere neroazzurro vola all'altezza del sette per deviare in corner il bolide di Marsili (89'). L’ex Benevento non può però nulla al 91’, quando respinge il tiro di Turitto ma sulla ribattuta Biason appoggia in rete a porta sguarnita (91'). E’ il goal del 2-0 che manda in archivio la partita.

Tabellino: BITONTO-GLADIATOR = 2-0 (parziali: 1-0; 1-0)

BITONTO: Zinfollino, Terrevoli, Amelio, Marsili, Montrone, Gianfreda (73’ Palmisano), Lattanzio (73’ Colella), Biason, Patierno, Piarillo, Turitto. In panchina: Figliola, Lomasto, Gargiulo, Bolognese, Merkaj, Zaccaria, Gagliardi. Allenatore: Roberto Taurino

GLADIATOR: Zagari, Landolfo, Andreozzi, Vitiello (66’ Pesce), Sall, Maraucci, Di Finizio, Ziello (62’ Saccavino), Del Sorbo, Di Paola, Di Pietro (51’ Guida – 71’ Moccia). In panchina: De Lucia, Ioio, Marzano, Pantano, Celentano. Allenatore: Pasquale Borrelli

RETI: 14’ Patierno su rig. (B), 91’ Biason (B)

ARBITRO: Enrico Gigliotti della sezione di Cosenza (assistenti: Michele Decorato di Cosenza e Antonio Paradiso di Lamezia Terme)

NOTE: Ammoniti: Montrone, Patierno, Amelio, Biason (B); Sall, Vitiello, Andreozzi, Saccavino (G). Angoli: 6-2. Fuorigioco: 3-6. Recupero: 1 nel primo tempo; 5 nel secondo tempo. Spettatori: 800 con 70 tifosi provenienti da Santa Maria Capua Vetere

AREA COMUNICAZIONE & UFFICIO STAMPA

A.S.D. GLADIATOR 1924

La Redazione