Maddalonese. Colpo "Top" in difesa: firma un ex Vitulazio e V. Goti - I AM CALCIO CASERTA

Maddalonese. Colpo "Top" in difesa: firma un ex Vitulazio e V. Goti

F. Laezza, Maddalonese
F. Laezza, Maddalonese
CasertaCalcioMercato Dilettanti

Francesco Laezza è un nuovo calciatore della Maddalonese. Il difensore classe ’91 è arrivato nel tardo pomeriggio al “Cappuccini” e dopo una breve presentazione ha svolto immediatamente il primo allenamento agli ordini di mister Portone. Il suo nome circolava già dai primi giorni di mercato, ma solo ieri sono state espletate tutte le formalità burocratiche.

Senza mezzi termini, si tratta di un top player che arriva a vestire la maglia granata. Esperienza, carattere e padronanza assoluta della fase difensiva sono le doti impossibili da non riconoscere al neo acquisto della Maddalonese. Laezza arriva dal Vitulazio ed è praticamente pronto al debutto davanti al pubblico amico nell’ultima giornata del girone d’andata.

Domenica mattina arriva il Campania Felix, compagine che sta attraversando un momento di forma strepitosa e sta strutturando al meglio la “rosa” grazie proprio alla sessione invernale di mercato. Dopo tre pareggi consecutivi, vincere è qualcosa in più di un obbligo. I tre punti sono l’unico e solo obiettivo da centrare prima della pausa natalizia. “Mi dispiace solo che il mio ruolo non permetterà alla squadra di risolvere il problema del gol”, scherza Laezza al termine del primo allenamento. Difensore tra i più acclamati nel suo ruolo, ha il vantaggio di non poco conto di conoscere bene il campionato di Promozione dopo le recenti esperienze con Virtus Goti e in ultimo con i rosanero. Nativo proprio di Maddaloni, arriva in granata dopo aver sfiorato la causa Maddalonese in più di un’occasione nelle ultime finestre di mercato. Una carriera che parla da sola con presenze in serie D e C2 e soprattutto l’essere riuscito a fare bene in ogni piazza in cui ha militato.

Arrivo in questo gruppo – afferma Laezza – con tanta voglia di fare bene e con la convinzione che c’è poco da migliorare, visto il livello già ottimo dalla squadra. Bisogna risolvere il problema in zona gol, venuto fuori nelle ultime settimane ma, sono convinto che con maggiore cattiveria e qualche leziosità in meno si possa invertire la rotta. Felicissimo di poter lavorare con calciatori come Barletta, Verdicchio e Pingue che mi stanno aiutando ad ambientarmi in queste prime ore in granata. Per quanto concerne l’imminente girone di ritorno mi sento di essere realista. Il Real Aversa è ormai una lepre in fuga ma noi dobbiamo pensare a blindare il secondo posto e non far venire strane tentazioni a chi ci segue in classifica. Durante la pausa di campionato cercheremo di amalgamarci meglio ma, per il momento c’è una vittoria da conquistare a tutti i costi nella prossima partita per tornare ad assaporare un successo che farà bene anche a livello psicologico. Maddaloni è una piazza che mi ha sempre attratto ed oltre ai successi con la squadra, spero di entrare anche nel cuore dei tifosi”.

Area Comunicazione Maddalonese Calcio 1919

La Redazione