Juve Stabia, ing. D'Elia:"Dal comune rassicurazioni verbali sul Menti" - I AM CALCIO CASERTA

Juve Stabia, ing. D'Elia:"Dal comune rassicurazioni verbali sul Menti"

ing. Vincenzo D'Elia, SS Juve Stabia
ing. Vincenzo D'Elia, SS Juve Stabia
NapoliSerie B

L'amministratore unico della Juve Stabia, ing. Vincenzo D'Elia, ha fatto il punto della situazione in casa gialloblè

L’ing. Vincenzo D’Elia, vice presidente nonché amministratore unico della SS Juve Stabia da giugno 2019, è uno degli uomini di fiducia del presidente Langella.

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, il vice presidente del club stabiese ha fatto il punto della situazione in casa gialloblè analizzando i molteplici aspetti che il club è chiamato ad affrontare in questo inizio di 2020:

''Ritardi nei lavori al Menti? Dal comune ho avuto rassicurazioni verbali. La situazione stadio sta migliorando significativamente, a dimostrazione del fatto che la Lega ci ha effettivamente riconosciuto i tempi per l’adeguamento della struttura sebbene questi, ad oggi, non siano stati rispettati. A tal proposito abbiamo sollecitato chi di dovere essendo lo stadio cittadino, lo ricordo, una struttura di proprietà del comune e, devo dire il vero, si sono messi subito all'opera.

Lato campo, ad onor del vero non abbiamo cominciato benissimo questo campionato. Pronti via abbiamo dovuto affrontare un momento difficilissimo superato grazie all’atteggiamento positivo del mister e del direttore sportivo. Non era facile mantenere il morale alto nonostante l’assenza di risultati. Il 2019 è comunque stato un anno entusiasmante con partite giocate allo spasmo grazie anche al supporto dei nostri tifosi.

Petroni? Tutto ciò che posso dirvi è che Petroni, come tutti i precedenti soci, non li ho mai visti in vita mia. Gli unici soci a cui faccio riferimento in Juve Stabia sono Andrea Langella e Franco Manniello, entrambi proprietari al 50% della società. In passato so che c’è stato un aumento di capitale che non è stato sottoscritto dai soci di minoranza, quindi Langella e Manniello hanno acquisito l’intera proprietà del capitale, facendolo per tempo. Ora, se un ex socio, nella fattispecie Petroni o chi per esso, nei tempi in cui era ancora socio avesse fatto o meno azioni di acquisizione di capitale di altre società di serie B, ciò non è dato sapere. D’altro canto risulta impossibile sapere un individuo cosa faccia o se acquisti quote di capitali. Quindi, per quanto riguarda il comportamento Juve Stabia dal nostro punto di vista è adamantino, di lettura estremamente semplice. Le autorità competenti avranno modo di verificarlo''.

Mario Miccio

Leggi altre notizie:JUVE STABIA Serie B