Gladiator-Gravina 2-0: i sammaritani sfatano il tabù del "Piccirillo" - I AM CALCIO CASERTA

Gladiator-Gravina 2-0: i sammaritani sfatano il tabù del "Piccirillo"

Il Gladiator
Il Gladiator
CasertaSerie D Girone H

Tabù finito una volta per tutte per il Gladiator. La compagine neroazzurra dei presidenti Mattia Aveta e Giacomo De Felice rompe l’incantesimo e torna a vincere allo stadio “Mario Piccirillo” dopo quattro mesi di astinenza (precedente vittoria casalinga il 20 ottobre 2019 contro il Fasano). Al debutto casalingo dopo la vittoria di Francavilla sul Sinni, il nuovo allenatore Clemente Santonastaso guida i neroazzurri al successo contro il Gravina con il punteggio di 2-0, che permette di salire a quota 31 punti in classifica (+5 sulla zona play-out). Partita molto equilibrata e con poche emozioni, al 74’ viene sbloccata dal goal del capitano Andrea Di Pietro che si prende la squadra sulle spalle e toglie le castagne dal fuoco. Il baby portiere Fusco salva e poi nel finale Gennaro Sorrentino chiude la contesa. L’intero movimento Gladiator vince sul campo ed anche sugli spalti, infatti è stata molto positiva la risposta dei tifosi per la raccolta fondi, organizzata dai gruppi Black Blue Inside e Brigata Spartaco e promossa dalla società, a favore del piccolo Manuel, figlioletto di uno sostenitore sammaritano che è ricoverato per una malattia rara presso il reparto di oncologia pediatrica a Napoli. La conferma che, quando si tratta di cause importanti, Santa Maria Capua Vetere non si tira mai indietro.

PRIMO TEMPO. La posta in palio è molto importante per le due squadre che, prima del match, erano appaiate a pari punti. Clemente Santonastaso deve fare a meno dell’infortunato Vitiello e degli squalificati Landolfo e Capone, così punta inizialmente sul 2001 Strianese al posto del rientrante Del Sorbo che si accomoda in panchina. Il primo colpo di scena arriva al 4’. Prevete si fa male in uno scontro di gioco, in occasione di un calcio d'angolo a favore. Il centrocampista neroazzurro è dolorante ed è costretto alla sostituzione (nei minuti seguenti necessita di dieci punti di sutura sotto la caviglia). L’uscita non condiziona la partita che resta su ritmi bassi. Tiro dal limite di Marzano: blocca La Rosa (8'). Di Paola lancia Odjé che cade a contatto con il portiere ospite La Rosa in area di rigore: l'arbitro lascia proseguire (23'). Prima della conclusione del primo tempo le due squadre hanno a disposizione una chance ghiotta a testa. Il goleador sammaritano Di Paola accelera in contropiede ed allarga per Odjé. L'esterno offensivo destro sfugge agli avversari e mette al centro, Strianese fa velo e Marzano, tutto solo sul secondo palo, calcia due volte a botta sicura: due miracoli di La Rosa negano il vantaggio neroazzurro (27'). Rispondono i pugliesi con la palla di Ficara che, tramite una deviazione di Sall, arriva sui piedi di Santoro: l’ariete gialloblu calcia nell'angolino: Fusco si distende sulla sinistra e compie un gran riflesso che tiene immacolata la porta (35').

SECONDO TEMPO. Nella ripresa i tifosi espongono lo striscione "Forza piccolo Manuel! Non Mollare" sugli spalti: massimo supporto per il piccolo bimbo, a cui segue la raccolta fondi. Riparte la gara e Di Modugno passa al centro, Correnti fa velo e Santoro tira dal limite: blocca Fusco (54'). Alla mezz’ora Santonastaso manda in campo l’ariete Del Sorbo che dà maggiore peso all’attacco. Basta un episodio per indirizzare la gara, così al 74’ il Gladiator sfrutta un calcio d’angolo per sbloccare il match. Il capitano Di Pietro vola in cielo e concretizza il corner battuto da Di Paola (74'). Esultanza sentita per tutto l’ambiente con il “Re Leone” che segna il secondo goal in campionato. Fusco di nuovo protagonista un minuto dopo quando devia la semisforbiciata di Coulibaly (75’). Nel finale un esausto Di Paola lascia spazio a Sorrentino che trova nel finale il primo goal in maglia neroazzurra. Al 92’ “Speedy Gonzales” mette in cassaforte il successo con il colpo di testa su pregevole assist di Strianese (secondo consecutivo dopo il passaggio decisivo per Odjè a Francavilla sul Sinni). Al triplice fischio grande esultanza per tutti, con i calciatori che tornano a godersi gli applausi della tifoseria nell’arena neroazzurra.

Tabellino: GLADIATOR-GRAVINA = 2-0 (parziali: 0-0; 2-0)

GLADIATOR: Fusco, Andreozzi (80’ Grimaldi), Di Finizio, Prevete (4’ Ziello), Maraucci, Sall, Odjè (66’ Del Sorbo), Marzano (93’ Di Monte), Strianese, Di Paola (83’ Sorrentino), Di Pietro. In panchina: De Lucia, Ioio, Troianiello, Rekik. Allenatore: Clemente Santonastaso

GRAVINA: La Rosa, Di Modugno, Gogovski, Romeo, Mbida (81’ Chiaradia), Silletti (75’ Granado), Correnti (65’ Coulibaly), Bottari (65’ Alvarez), Santoro, Ficara (83’ Bozzi), Notaristefano. In panchina: Pizzi, Greco, Dentamaro, Ranieri. Allenatore: Michele Loseto

RETI: 74’ Di Pietro (GL), 93’ Sorrentino (GL)

ARBITRO: Enrico Cappai della sezione di Cagliari (assistenti: Mirko Librale di Roma 2 e Marco De Simone di Roma 1)

NOTE: Ammoniti: Andreozzi, Di Paola, Di Pietro, l’allenatore Santonastaso (GL); Mbida, La Rosa (GR). Angoli: 5-2. Fuorigioco: 1-3. Recupero: 3 nel primo tempo; 6 nel secondo tempo. Spettatori: 400

AREA COMUNICAZIONE & UFFICIO STAMPA

A.S.D. GLADIATOR 1924

IAM CALCIO CASERTA per voi: due strumenti per sapere tutto sul calcio della provincia di CASERTA!   

IL GRUPPO SU WHATSAPP

Il Canale dedicato a TUTTO IL CALCIO della provincia di CASERTA.  Entra tramite link di invito (clicca qui) 

L'APP 

Ecco IAMCALCIO CASERTA, l'app per seguire costantemente tutto il calcio della provincia di CASERTA

La Redazione

Leggi altre notizie:GLADIATOR GRAVINA Serie D Girone H