Maddalonese. Il nuovo bomber arriva dal Sannio, scuola Benevento - I AM CALCIO CASERTA

Maddalonese. Il nuovo bomber arriva dal Sannio, scuola Benevento

S. D'Andrea con il pres. Verdicchio
S. D'Andrea con il pres. Verdicchio
CasertaCalcioMercato Dilettanti

Habemus Goleador. La Maddalonese pesca nel Sannio il tassello per il terminale offensivo ed affida all’estro e ai centimetri di Silvio D’Andrea il suo destino per l’attacco. Sciolto dunque il toto-bomber che da alcune settimane era diventato l’argomento di punta tra tifosi ed appassionati. In ballottaggio c’era una rosa di estrema qualità, formata da almeno tre nomi di categoria e di ottimo profilo, che ha visto spuntare il colosso sannita classe ’95 formatosi proprio nelle giovanili del Benevento che sprizza sorrisi a trentadue denti per la promozione record in serie A della squadra che gli ha dato i natali, di cui è grande tifoso.

Silvio D’Andrea associa fisico e classe con esperienza e reti maturare nelle ultime stagioni proprio in Eccellenza. Paolisi, San Giorgio a Cremano, Palmese, Eclanese e Forza e Coraggio tra le maglie vestite sempre con ottimi score (21 marcature nelle recenti annate, con l’ultima chiusa a fine febbraio, senza dimenticare le 24 in Promozione con la maglia del Paolisi). D’Andrea arriva a Maddaloni con l’età giusta per dare il meglio di sé ed aiutare i granata a raggiungere l’obiettivo stagionale. Non nasconde le ambizioni personali, perché questo campionato di Eccellenza potrebbe avere un peso di non poco conto nel proseguo della carriera. Ancora prima di raggiungere gli accordi di rito con il presidente Verdicchio, il neo attaccante della Maddalonese ha voluto godersi tutto lo spettacolo dell’erba naturale che sta coprendo, sembra più intensa, il campo “Cappuccini”. Un autentico spettacolo per gli sportivi, una delizia per i calciatori di tecnica e fantasia.

E’ il classico terreno di gioco – ha esordito il bomber sannita – dove potrò dare il meglio di me. Mi sono formato su campi come questi ed è stata una vera sorpresa scoprire lo stadio di Maddaloni con un look davvero inedito. Contento come un bambino di indossare la mitica maglia granata e di ritrovare un caro compagno di squadra come il portiere Michele Cerreto. Perché la Maddalonese? Un ambiente pulito, dove si respira aria di grande serietà. Qui basta davvero una stretta di mano per sentirti a casa. Spero di regalare tante soddisfazioni e il primo gol sarà sicuramente dedicato al presidente Verdicchio, un uomo d’altri tempi. L’Eccellenza è un campionato durissimo – conclude D’Andrea – che conosco molto bene. Una categoria insidiosa che nel girone napoletano/casertano alza di parecchio il livello di qualità. A noi calciatori, il compito di scendere in campo con fame ed ambizione per raggiungere soddisfazioni personali e di squadra”.

L’arrivo di D’Andrea, ovviamente, non spegne le frequenze di mercato della Maddalonese. Mister Portone e la società sono costantemente al lavoro per i futuri colpi da piazzare e rinforzare una rosa che al momento può contare già sui nuovi arrivi del difensore Posillipo e degli esterni Di Mauro e Godspower.   

Area Comunicazione Maddalonese Calcio 1919

Maurizio Morante