San Nicola '09. 1-1 in amichevole con la Polisportiva Sannicolese - I AM CALCIO CASERTA

San Nicola '09. 1-1 in amichevole con la Polisportiva Sannicolese

San Nicola Calcio 2009
San Nicola Calcio 2009
CasertaPrima Categoria

Finalmente si rivede il "Clemente" aperto per una partita di calcio: non capitava dall'inizio di febbraio, presenti sugli spalti circa 150 spettatori tutti muniti di mascherina e distanza a norma di Covid, un organizzazione e un segnale più che positivi. Il San Nicola di mister Amato ha affrontato la Polisportiva Sannicolese, squadra che parteciperà il prossimo torneo di Terza Categoria. Dopo solo 7 sedute di preparazione era sicuramente scontato che non sarebbe stata una partita di livello alto con giocate di spessore, il risultato che contava era la prestazione fisica di ogni singolo e il tutto è stato abbastanza positivo.

Squadra abbastanza giovane, sufficiente la prestazione di tutti, buoni gli inserimenti dei nuovi calciatori. Altra nota positiva: si è rivisto in campo negli ultimi 10 minuti il centrocampista Amico Alessandro, dopo 8 mesi da quel brutto infortunio per il quale era stato costretto ad un intervento chirurgico al ginocchio. A fine gara è arrivato il commento del tecnico sannicolese Aniello Amato: "Prima della partita avevo chiesto ai miei ragazzi di non strafare, di fare solo giocate semplici e di cercarsi l'uno con l'altro evitando lanci lunghi, eravamo molto carichi di lavoro e sicuramente sarei un folle a commentare la gara sul piano tecnico tattico. Sono stati sette giorni duri, le gambe erano pesanti, dobbiamo solo continuare a lavorare e di lavoro da fare ce ne è ancora tanto ma non sono preoccupato. I ragazzi stanno seguendo il programma con serenità e professionalità e quando ci sono questi due ingredienti i frutti arrivano sicuramente. E' stato emozionante vedere lo zoccolo duro della tifoseria presente anche in queste partite; come detto in altre occasioni, conosco benissimo la piazza, so che è molto esigente ed è giusto che sia cosi, questo per noi è un ulteriore stimolo a fare e dare molto più di quanto possiamo dare, sono questi gli stimoli che danno quella marcia in più e noi dobbiamo ricambiare il loro calore solo con il sacrificio, sudando e onorando la maglia".

Tornando alla partita  il risultato finale è stato di 1-1, gli ospiti si sono trovati in vantaggio dopo pochi minuti grazie ad un'autorete, un retropassaggio al portiere sul quale il terreno di gioco ha tradito l'estremo difensore di casa facendo prendere alla palla una traiettoria stranissima. Il pareggio non tarda ad arrivare grazie ad un penalty procurato da Tedesco e realizzato dal nuovo compagno di reparto Massaro. Brutta sventura per la difesa verdeblu nell'occasione dello svantaggio ma alla fine ottimo e resistente tutto il reparto difensivo, basta considerare che gli ospiti non hanno mai avuto l'opportunità di calciare nello specchio della porta avversaria.

Maurizio Morante