Maddalonese. I granata piazzano tre colpi in vista della ripartenza - I AM CALCIO CASERTA

Maddalonese. I granata piazzano tre colpi in vista della ripartenza

G. Falco, Maddalonese
G. Falco, Maddalonese
CasertaEccellenza Girone A

Nella stagione calcistica più atipica mai vissuta dal calcio dilettantistico, la fine di marzo e la prima metà di aprile diventano sinonimo di calciomercato. L’approvazione del nuovo format per la ripresa del campionato di Eccellenza rimette in moto tutto il settore dopo quasi sei mesi di stop dall’ultima gara ufficiale. Facile intendere che sarà un ritorno in campo tutto da scoprire con formazioni rivoluzionate e con una condizione agonistica che sicuramente avrà il suo peso su risultati e classifiche.

In Campania hanno aderito 28 squadre su 42 e questo significa tre giorni da sei e due da cinque. La Maddalonese ricomincia dal gruppo “A”, con forte richiamo di casertanità. Nel girone, infatti, presenti anche Albanova e Mondragonese insieme con Frattese, Acerrana e Napoli Nord. Partite di andata e ritorno con i playoff che prolungheranno la stagione alla fine di giugno. Con l’augurio che i protocolli di sicurezza COVID, appositamente stilati per il ritorno all’attività, evitino il logorante balletto di rinvii e recuperi che andrebbe pesantemente ad influire su un calendario che già prevede due turni infrasettimanali. Le prime tre di ogni girone più la migliore quarta in assoluto accederà alla griglia dei playoff che andrà a decretare le due squadre della Campania che saranno promosse in Serie D.

I calendari appena pubblicati dicono che si (ri)parte, l’11 aprile in casa con l’Albanova, per poi andare a fare visita alla Frattese. Altra sfida dal sapore antico alla terza giornata tra le mura amiche con l’Acerrana. Ancora in casa con la Napoli Nord nell’infrasettimanale del 28 aprile, per chiudere l’andata con la trasferta di Mondragone. Dal 9 maggio il girone di ritorno.

Favorevole sin dal primo momento al ritorno in campo, la Maddalonese del Presidente Maurizio Verdicchio, che sta ridisegnando la formazione per ben figurare nella categoria tanto desiderata. Già da qualche settimana fanno parte del nuovo progetto l’attaccante, classe 2001, Marco Romagnoli, proveniente dal Gladiator, e il portiere, classe 2000, Christian Sodano, tornato a vestire la maglia granata per completare l’ottimo pacchetto di estremi difensori composto da Cerreto e Orso. Il primo squillo importante è arrivato nelle ultime ore con il tesseramento depositato in Federazione di Giuliano Falco, il classico nome che non ha bisogno di presentazioni, un autentico colpo da novanta per la categoria. Un acquisto reso indispensabile anche a causa dei problemi di salute che hanno colpito Peppe De Fenza alle prese con un post operatorio.

Con Giuliano Falco, difensore classe ’89, sbarcano in maglia granata qualità, esperienza e un curriculum che parla chiaro. Le giovanili con la maglia della Roma dove strabilia tutti per le sue doti. Poi la Serie C in piazze importanti come Pistoiese, Vibonese ed Isola Liri e tanta Serie D in giro per l’Italia dove si conferma calciatore di grande affidabilità. Oltre 250 presenze tra terza e quarta serie e finalmente la firma ufficiale con la Maddalonese dopo si spera possa diventare un punto fermo.

A Maddaloni – afferma il neo acquisto Falco – ho sempre guardato con grande attenzione e non nascondo che già in passato c’erano stati dei contatti. Finalmente si è concretizzata la possibilità di vestire la storica maglia granata e sono stato contento di poter entrare a far parte di un ottimo gruppo. Sono favorevole alla ripresa dell’attività agonistica, per il semplice motivo che giocare a calcio mi rende felice e nello stesso tempo sono convinto che il protocollo sanitario, con il costante monitoraggio dei tamponi porterà sicuramente maggiore tutela e sicurezza nel campionato di Eccellenza. Ripartire era giusto anche se sicuramente vivremo tutti uno scenario particolare con una condizione fisica non al meglio e con un campionato da giocare nell’arco temporale di tre mesi, una cosa mai accaduta prima. Nello stesso tempo – prosegue il difensore – sono convinto che salirà il livello delle ambizioni e della qualità in tutti i gironi. C’è la possibilità di andare in Serie D con sole quattordici partite, meno di un normale girone di campionato. Un’occasione troppo ghiotta per chi punta al salto di categoria. Personalmente sono concentrato solo a dare il meglio con la maglia della Maddalonese, portando il mio contributo ad una società seria e che riversa tanto entusiasmo nel calcio dilettanti nonostante le difficoltà del momento. Il nostro girone? Tutto da giocare sul campo, impossibile fare pronostici dopo sei mesi di stop. Non mi sento di fare proclami particolari ma – conclude Giuliano Falco – faremo il massimo per centrare almeno quel quinto posto che ci porterebbe a quei playoff, dove ogni partita si trasforma in una storia a sé. La Maddalonese ha le carte in regola per tentare almeno il passaggio del turno”.

Area Comunucazione Maddalonese Calcio 1919

La Redazione

Leggi altre notizie:MADDALONESE Eccellenza Girone A