Frattese-Maddalonese 5-0: partita senza storia, Longo ne fa due - I AM CALCIO CASERTA

Frattese-Maddalonese 5-0: partita senza storia, Longo ne fa due

Frattese-Maddalonese 5-0
Frattese-Maddalonese 5-0
CasertaEccellenza Girone A

Troppa Frattese, poca Maddalonese. Non c’è storia al “Ianniello” e la partita finisce ancora prima di incominciare. Riscaldamento pre partita traditore per i granata che in un solo colpo perdono pilastri importanti della difesa come il portiere Cerreto e il difensore De Fenza. Per il numero uno un risentimento muscolare che preclude il suo ingresso in campo, riposo precauzionale, invece, per De Fenza alle prese con un post operatorio. Dall’altra parte una corazzata dal fraseggio di gioco incantevole con un numero imprecisato di calciatori di un’altra categoria. Qualora ci fossero ancora dei dubbi è chiaro che bisognerà fare i conti con la Frattese per la promozione in Serie D. Moccia, De Marco e Longo si sono esaltati contro una Maddalonese che ha subito sin troppo in contraccolpo psicologico dell’uno-due inziale. Un pomeriggio da dimenticare che necessita di un reset fondamentale per concentrarsi sul proseguo del girone.

Il 5-0 finale è una sorta di Davide contro Golia: nerostellati costruiti per dominare la prima parte della stagione, granata che pagano qualche peccato di inesperienza nella categoria. Pronti via e il tabellino dice già 2-0 per i padroni di casa. Due schiaffi che risulteranno decisivi sull’andamento della gara. Al 7’ punizione tagliata dal vertice di Cavaliere che con una traiettoria assassina sorprende tutti insaccandosi alle spalle di Sodano. All’11’ azione travolgente di Moccia che inizia il suo show involandosi sulla fascia e concludendo con un cross che sorprende tutta la difesa e trova Longo che appoggia comodamente in rete. Verso la mezz’ora la reazione della Maddalonese che avrebbe potuto cambiare il corso della gara. Al 28’ è netto il fallo di mano in area avversaria non sanzionato dall’arbitro, al 30’ Barletta crossa dal fondo con Verdicchio che irrompe in tuffo di testa ma il pallone fa la barba al palo. Nemmeno il tempo di prendere coraggio che la Frattese cala il tris: Longo semina lo scompiglio sulla fascia, elude l’intervento del portiere, prima di appoggiare per l’accorrente De Marco che a rimorchio insacca sotto la traversa. Al 38’ Di Mauro alza troppo la mira e sbaglia da posizione favorevole, al 44’ Longo ricorda a tutti di essere un calciatore di categoria superiore e con un tiro a giro dal limite dell’area mette la palla all’incrocio. Capolavoro che avrebbe meritato gli applausi del pubblico.

Partita virtualmente chiusa sulla quale cala il sipario definitivamente al secondo minuto della ripresa quando Longo diventa uomo assist e inventa un cross al bacio per La Pietra che in mezza girata insacca dai quindi metri. Il secondo tempo è praticamente un allenamento per la Frattese, mentre la Maddalonese riesce ad impensierire Landi solo con una punizione dal limite di Barletta e uno spunto di Della Ventura. I padroni di casa volano in solitaria in testa al girone, la Maddalonese ha immediatamente la possibilità di dimenticare il pomeriggio di Frattamaggiore con il doppio impegno casalingo consecutivo con Acerrana e Nuova Napoli Nord che potrebbero influire non poco sul destino dei granata. 

FRATTESE-MADDALONESE 5-0

FRATTESE: Landi, Esposito, Liguoro, Cavaliere (88’ Antignano), Della Monica, Terracciano, La Pietra (62’ Bacio Terracino), Fontanarosa, Longo (62’ Diallo), De Marco 62’ Palumbo), Moccia (72’ Bottiglieri). A disp: Santangelo, Musella, Raimondi, Bencivenga. Allenatore: Ambrosino

MADDALONESE: Sodano, Viscovo, Zacchia, Falco, Della Ventura, Barletta, Pingue, Di Costanzo, Posillipo, Di Mauro, Verdicchio (46’ Di Pietro, 60’ Caruso). A disp: Cerreto, Farina, Suppa, Desiato, Ferraro, Lanni, De Fenza. Allenatore: Portone

ARBITRO: Russo di Ariano Irpino

MARCATORI: 7’ Cavaliere, 11’,44’ Longo, 38’ De Marco, 47’ La Pietra

AMMONITI: Falco, Cavaliere, Landi

NOTE: Terreno in ottime condizioni, piccole raffiche di vento. Angoli: 3-3

Area Comunicazione Maddalonese 1919

La Redazione