Nuovo format Coppa Italia: solo "prof", dilettanti tagliati fuori - I AM CALCIO CASERTA

Nuovo format Coppa Italia: solo "prof", dilettanti tagliati fuori

La Coppa Italia
La Coppa Italia
BeneventoCoppa Italia

ll Consiglio di Lega Serie A ha approvato, all'unanimità, la nuova formula della Coppa Italia. Un nuovo format che è riservato, evidentemente viste le squadre partecipanti, solo al calcio di "elitè" e dal quale è totalmente escluso il mondo dei dilettanti. Quindi, mentre in Inghilterra ed in altre nazioni europee la coppa nazionale consente anche alle compagini dilettantistiche di misurarsi con i "top club" alimentando così il "sogno" di ogni calciatore, in Italia la Coppa diventa un affare "riservato" solo ai grandi club, vista anche la presenza di sole 4 società di Lega Pro. Dopo le mille polemiche sorte per la "Super League" a partire proprio dall'Italia, con il nuovo format della Coppa si è scelto di andare nella medesima direzione rendendo sempre più il calcio "show business" e meno vicino alla realtà di tutti giorni.

Questo il comunicato della Lega Serie A:

Il Consiglio di Lega Serie A ha approvato oggi all’unanimità la nuova formula della Coppa Italia che prenderà il via dalla prossima stagione e vedrà la partecipazione di formazioni di Lega Serie A (20 club), Lega B (20 club) e Lega Pro (4club).

Il torneo prevede un tabellone di tipo tennistico composto da 40 squadre: 36 inserite direttamente e 4 provenienti da un turno preliminare che coinvolgerà 8 formazioni. Tutti i 6 turni della manifestazione si svolgeranno in gara unica ad eccezione delle semifinali, come descritto nel Regolamento del torneo che sarà pubblicato nei prossimi giorni.

“La nuova formula ci soddisfa pienamente, abbiamo ridotto la concentrazione di partite per i calciatori, aumentato la competitività fin dai primi turni e garantito la partecipazione delle 3 leghe professionistiche includendo le migliori formazioni di Lega Pro” ha commentato il Presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino.

"La decisione della Lega Serie A va nella direzione di una partecipazione di tutte le leghe professionistiche a una competizione che rappresenta la storia del calcio del nostro Paese” sottolinea il presidente della lega Serie B Mauro Balata.

“Un accordo positivo che riapre, da subito, alla Serie C e mantiene aperta la porta per il futuro ad un progetto di riforma. Ragionare a sistema è la via maestra per le riforme del calcio italiano” ha dichiarato il Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli.

Maurizio Morante

Leggi altre notizie:BENEVENTO Coppa Italia