Virtus Goti-Sessana 2-3: gialloblù corsari ma i saticulani sono vivi - I AM CALCIO CASERTA

Virtus Goti-Sessana 2-3: gialloblù corsari ma i saticulani sono vivi

Virtus Goti-Sessana 2-3
Virtus Goti-Sessana 2-3
CasertaPromozione Girone A

Alla seconda gara del girone di ritorno, la Sessana sbanca lo “Ievoli” di Sant’Agata de’ Goti e porta a casa una vittoria importante.

Le formazioni. Cambi di formazione nei gialloblù con Puccinelli al centro della difesa di fianco a Sacco, rientro dal primo minuto in attacco per Francesco Di Palma di fianco a Cafaro e Marraffino. Padroni di casa con un 4-3-3 che diventa 4-5-1 in fase difensiva, è Capasso il riferimento centrale in attacco.

Primo tempo. Dopo un cross pericoloso di Francesco Di Palma dove Cafaro non riesce ad arrivare, la Sessana parte in vantaggio: ripartenza gialloblù che imbecca Cafaro, il numero dieci aumenta il passo e dalla distanza lascia partire un destro velenosissimo che trafigge Giallaurito e porta i gialloblù all’ottavo minuto di gioco. Allo scoccare del quarto d’ora di gioco la Sessana trova il raddoppio, azione costruita sulla destra con Nicola Celio il più lesto sulla seconda palla, il numero quattro indirizza con il destro sul secondo palo con Giallaurito che può solamente raccogliere il pallone in rete. La Sessana sfrutta tanto la corsia di destra, la palla viene indirizzata verso Di Palma che con il destro prova la gran conclusione, palla di poco alta sopra la traversa (25’). Un minuto dopo la Sessana trova il tris, scatenato Cafaro sulla sinistra che salta un avversario e serve all’interno dell’area Marraffino che controlla e con il destro deposita in rete per la seconda rete dal suo ritorno in gialloblù. Gli ospiti riescono anche a servire il poker con Francesco Di Palma di testa, ma l’assistente Maffia di Agropoli annulla la rete per il dubbio fuorigioco del numero undici tra le proteste degli aurunci. La Virtus Goti si affaccia dalle parti di De Lucia solo intorno alla mezz’ora con la sponda di Faccetta per Capasso, bravo l’estremo difensore a salvare in uscita, sulla ribattuta è Angelino a calciare alto sopra la traversa. Azione prorompente sulla sinistra di Delfino che parte dalla propria metà campo e con coast-to-coast arriva in area di rigore, la sua conclusione però viene stoppata solamente dal palo negando una straordinaria rete al terzino sinistro. I padroni di casa rientrano in partita al 35’ con Insigne che approfitta di un errato retropassaggio della difesa gialloblù, il numero dieci salta De Lucia ed apposita in rete il goal dell’1-3, risultato finale a primo tempo.

Secondo tempo. Doppio cambio per i padroni di casa ad inizio ripresa con Giunta e Vitagliano out, dentro Medina e Fammiano nello scacchiere di Del Prete. Al 48’ provano a rientrare i padroni di casa in ripartenza, è Capasso a recuperare il pallone fermato precedentemente da Puccinelli, il destro a giro del numero sette viene toccato con la punta delle dita da De Lucia che smanaccia in angolo. Al 57’ ghiotta occasione per il poker Fava per Cafaro che dall’out sinistro mette un pallone invitante al centro dove Di Palma riesce ad impattare con il pallone senza però trovare lo specchio della porta a pochi passi da Giallaurito. Due minuti dopo calcio di rigore per i padroni di casa, fallo di De Lucia, bravo un secondo prima sul destro ravvicinato di Capasso, sullo stesso numero sette. Dal dischetto si presenta il numero dieci Insigne, destro a fil di palo con De Lucia che intuisce l’angolo senza però trovare contatto con il pallone, 2-3 al 59’. Ospiti vicini alla quarta rete ancora una volta, scambio Cafaro-Di Palma, con quest’ultimo che serve Cafaro che con il piattone calcia fuori (67’). Un minuto dopo ancora pericolosi gli aurunci con il recupero palla alto di Nicola Celio che serve Di Palma, non riesce a trovare la giusta conclusione in precario equilibrio l’attaccante gialloblù. Le squadre si allungano, una alla ricerca del goal del pari, l’altra per aumentare le distanze sui padroni di casa, la gara è intensa senza però sussulti emozionanti. Nei cinque minuti di recupero la Virtus Goti prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma la Sessana tiene e al triplice fischio porta a casa tre punti preziosissimi che le consentono di scavalcare al secondo posto il Neapolis.

VIRTUS GOTI: Giallaurito, Pace, Faccetta (73’ Piccirillo), Giunta (46’ Medina), Simonetti, Capasso V, Vitagliano (46’ Fammiano), Angelino (69’ Di Nardo), Insigne, Barra (73’ Dello Iacono), Diallo. All. Del Prete. A disp. Stanzione, Pilogallo, Diodato, Capasso G..

SESSANA: De Lucia, De Iorio, Delfino, Celio (85’ Talitro), Puccinelli (60’ Noviello), Sacco, Fava, Otranto, Marraffino, Cafaro, Di Palma (85’ Esposito). All. La Manna. A disp. Di Caprio, Nardi, Alfano, Nugnes, Masi, Vingione.

ARBITRO: Roberta Esposito di Avellino

ASSISTENTI: Gianny Scognamiglio di Caserta – Ricordino Maffia di Agropoli

MARCATORI: 8’ Cafaro (SES); 15’ Celio (SES); 26’ Marraffino (SES); 35’, 59’ Insigne (VGT)

AMMONITI: Medina, Piccirillo (VGT); Delfino, Fava, Otranto (SES)

CORNER: 4-2 per la Virtus Goti

RECUPERO: 0’PT; 5’ ST

Marcello Librace

Ufficio Stampa ASD Sessana

La Redazione