Vitelli: "Siamo il Faicchio: dimostriamo di meritare questa maglia"

Il campo di Santa Maria di Chiazzano
Il campo di Santa Maria di Chiazzano

In attesa della prima partita in casa sul rinnovato impianto "Santa Maria di Chiazzano", valida per la seconda di campionato  che vedrà il Faicchio affrontare l'H2O Riardo Soccer, mister Davide Vitelli fissa il punto di partenza e analizza la partita di domenica scorsa. Queste le dichiarazioni del mister:

"Intanto per me è un debutto come allenatore in questa categoria: infatti, nella mia carriera da allenatore, ho avuto sempre a che fare con settori giovanili. Purtroppo non considero le ultime partite, la prima di Coppa col Sanframondi e la prima di campionato con la Virtus Gioiese, data la mia assenza per inderogabili impegni familiari. Credo, però, che un allenatore debba formare la squadra e per ovvi motivi quella non era la mia squadra. Usciti dal periodo precampionato abbiamo incontrato nel derby una buona squadra che ci ha affrontati in una condizione di codice rosso. Questo non deve essere un alibi, io sono uno molto ottimista e mi aspetto il massimo per la prossima gara ma sono convinto che non sarà facile. I ragazzi sanno che ogni partita può andare bene o può andare male ma lo spirito che anima la mia squadra non indietreggerà di un solo centimetro e lotterà contro tutti. Ora arriva il bello: noi siamo la Polisportiva Faicchio e abbiamo il dovere di dimostrare che la maglia che indossiamo è qualcosa di speciale e dovrà essere sudata sempre. I ragazzi sono carichi, abbiamo capito che c'è stato un intoppo e dobbiamo ripartire, giocheremo in casa ed è proprio questo altro stimolo che si aggiunge a darci carica: giocheremo, infatti, per la prima volta sul ristrutturato campo in erbetta sintetica."

Maurizio Morante